Donna ceca in morte cerebrale da 117 giorni partorisce una bimba -3-

Ihr

Roma, 2 set. (askanews) - Durante la gravidanza, le infermiere hanno parlato con la bambina, la nonna le ha letto delle storie e un fisioterapista ha mosso le gambe della madre per simulare la camminata, ha spiegato ancora Roman Gal.

Il sistema di supporto vitale artificiale è stato scollegato dopo la nascita della bambina. Eliska è rimasta per altre due settimane all'ospedale e poi il padre la ha riportata a casa dove la stava aspettando il fratellino maggiore. Attualmente viene allattata dalla zia paterna che ha anche lei avuto un bambino.