Donna del mese di settembre 2020: Mamma Lucia

“Mi ha sempre dato soddisfazioni e gioie, mai preoccupazioni. Era un ragazzo dolcissimo, allegro e tutti gli volevano bene”. Con queste parole mamma Lucia racconta chi era il suo bambino, il suo Willy, il 21enne di origini capoverdiane ucciso a calci e pugni a Colleferro, in provincia di Roma, nella notte tra il 5 e il 6 settembre 2020. La madre di Willy Monteiro Duarte risponde pacata ai giornalisti e non mostra rabbia o rancore, con grande dignità e fermezza chiede però, a chiunque sappia qualcosa riguardo quell’efferato pestaggio, di parlare, di dire la verità e di aiutarla a scoprire chi le ha strappato dalle braccia il figlio. “Sono sempre stata orgogliosa di mio figlio e lo sarò sempre” dice Lucia.