## Donna ferita a Milano con coccio bottiglia: preso aggressore

Alp

Milano, 12 ago. (askanews) - E' da poco scoccato mezzogiorno quando una signora di 64 anni cammina verso casa e all'altezza del civico 4 di largo La Foppa a Milano viene aggredita da uno sconosciuto, un 31enne originario del Bangladesh. L'uomo la strattona, la butta in terra, la prende a schiaffi e infine rompe una bottiglia e con il coccio la colpisce al collo. Mentre lei grida disperata e cerca di difendersi (riporta ferite al braccio, alla testa e alla spalla), un passante interviene e sferra un calcio all'aggressore che abbozza un tentativo di fuga, ma viene immediatamente bloccato da cittadini e turisti stranieri che prestano anche i primi soccorsi alla vittima, prima dell'intervento dei sanitari del 118. Sul posto giungono gli equipaggi di alcune Volanti che prendono in carico l'arrestato, non oppone resistenza, ha lo sguardo spento e perso nel vuoto e l'impressione è che non sia presente a se stesso.

La vittima viene trasportata dal 118 in ambulanza in codice rosso all'ospedale Niguarda dove viene operata d'urgenza. Il 31enne viene invece accompagnato negli uffici della questura, dove viene identificato (è regolare in Italia e incensurato) e ascoltato. Con il passare dei minuti risulta evidente che possa aver agito in preda ad un raptus di follia, crisi che avrebbe già avuto in passato.

Sul luogo dell'aggressione intanto i poliziotti delimitano la zona con l'apposito nastro e inziano ad ascoltare i testimoni, tanti tra milanesi, turisti e lavoratori dei locali di una delle zone turistiche, quella centrale di Brera, più affollate della città. I filmati delle diverse telecamere di sicurezze presenti nella piazza dovrebbero chiarire la dinamica dell'aggressione, che al momento sembra non avere alcun movente razionale.