##Donna ferita a Milano con coccio bottiglia: preso aggressore -2-

Alp

Milano, 12 ago. (askanews) - Era stato fermato intorno alle 19.30 di ieri e accompagnato nell'ufficio Immigrazione della questura, da cui era uscito solo questa mattina per essere accompagnato dal 118 all'ospedale Fatebenefratelli per un controllo, dopo che in questura aveva avuto un comportamento anomalo e dato segni di squilibrio. È quanto emerge dagli accertamenti svolti dalla polizia sul 31enne bengalese che questa mattina, poco dopo essere stato dimesso dall'ospedale, ha aggredito e ferito senza alcun motivo apparente una donna in Largo la Foppa a Milano.

Da quanto è possibile apprendere, l'uomo era stato accompagnato in questura dall'equipaggio di una Volante dopo essere stato fermato a Lampugnano perché stava discutendo animatamente con un'altra persona: gli agenti volevano verificare la regolarità della sua posizione sul territorio italiano e al termine dei lunghi controlli, questa mattina, era emerso che l'uomo era correttamente in attesa del rinnovo del permesso. Tuttavia i poliziotti hanno notato che il 31enne non era perfettamente in sé e hanno preferito far intervenire il 118. Poco dopo essere stato dimesso dall'ospedale, l'uomo si è reso responsabile del tentato omicidio.