Donna morta in un freezer nella discarica abusiva: scomparsa da 8 mesi

donna morta in un freezer

A 8 mesi dalla scomparsa è stato ritrovato il corpo di Rosenda Strong, nativa americana. La donna morta in un freezer abbandonato in una discarica abusiva aveva 4 figli. Ad aprile avrebbe compiuto 32 anni.

Donna morta in un freezer abbandonato

Un ritrovamento macabro e spaventoso. E’ successo nella riserva indiana degli Yakama, non lontano da Portland. Il freezer in cui era stato nascosto il corpo della donna si trovava in una zona dove la spazzatura viene scaricata illegalmente. Così informa Leggo.it. Il ritrovamento è avvenuto per merito di due senzatetto. Della donna si era persa ogni traccia lo scorso ottobre. In quell’occasione Rosenda era uscita con un’amica per visitare un casinò di Washington.

La polizia ha avviato le indagini, ritenendo la donna vittima di un folle omicidio. Alla luce di un simile gesto, ci si chiede fin dove può spingersi la crudeltà e l’efferatezza umana. Tuttavia, pare non siano ancora state raccolte prove sufficienti per ricostruire l’esatta dinamica. Gli inquirenti per il momento hanno preferito non rilasciare alcuna dichiarazione. Ignari eventuali dettagli o possibili indagati.

donna morta in un freezer

La sorella della donna trovata morta aveva lanciato una campagna social. I molti annunci divulgati sul web erano volti ad alimentare le ricerche, nella speranza mai svanita di ritrovare la sorella. Ora, devastata dalla notizia della morte, chiede giustizia e si appella alle autorità locali affinché si faccia chiarezza sulle tragiche sorti della sorella. Se davvero si trattasse di un omicidio, la sorella vuole individuare il colpevole al più presto, da condannare a una giusta pena.