Donna si dà fuoco davanti al Tribunale dei minori di Mestre: è gravissima

donna tribunale minori mestre

Dramma a Mestre, nel veneziano: una donna si dà fuoco davanti al Tribunale dei minori e viene soccorsa in tempi rapidissimi. La signora, coinvolta in un processo di giustizia civile, avrebbe riportato diverse ustioni. Le sue condizioni sono gravissime. Secondo le prime ricostruzioni di quanto accaduto, la signora si sarebbe cosparsa di benzina davanti al palazzo di giustizia per poi darsi fuoco prima di essere fermata.

Donna si dà fuoco al Tribunale dei minori

L’allarme è scattato nella mattinata di lunedì 20 gennaio. Una donna si dà fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre in seguito a un processo di giustizia civile che la vede coinvolta. Fortunatamente qualcuno è riuscito ad intervenire prima che fosse troppo tardi. La donna si era cosparsa di benzina e si era appiccata il fuoco. Tuttavia è stata fermata in tempo per essere salvata. Il personale medico e sanitario del 118, infatti, si è precipitato sul posto per soccorrere la signora. Immediato il trasferimento d’urgenza in ospedale, dove la donna versa in condizioni gravissime. Ha riportato diverse ustioni su tutto il corpo. Al pronto soccorso locale dell’ospedale Angelo di Mestre, l’hanno subito intubata: la prognosi, però rimane riservata. Si attende il trasferimento presso il Centro grandi ustionati di Padova.

Secondo le ultime informazioni, la donna sarebbe stata trovata con alcuni cartelli di protesta: infatti, risulta coinvolta in un processo di giustizia civile. Gli inquirenti hanno anche rinvenuto la tanica di benzina e una foto di un uomo che tiene in braccio una bambina. Sul caso, comunque, sono in corso le indagini della Polizia.