Donna uccisa in casa a Sesto, fermato il figlio 21enne

Donna uccisa a Sesto, fermato il figlio

È stato fermato dai Carabinieri a Cinisello Balsamo il figlio di Lucia Benedetto, la donna di 49 anni trovata morta nella sua abitazione a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano. Il 21enne Corrado è stato individuato da una pattuglia del Nucleo Radiomobile di via Avogadro, a solo un paio di chilometri dalla casa dove gli inquirenti ritengono che abbia pugnalato la madre fino a ucciderla. Secondo quanto si apprende da Milano Today, il 21enne ha opposto resistenza all’arresto ed è stato portato in caserma, dove è giunta la conferma del fermo per omicidio volontario da parte del pm. Al momento sembra che non sia ancora stato interrogato.

Omicidio a Sesto

Il corpo di Lucia è stato trovato nel suo appartamento al civico 60 di via Sicilia, alle ore 18.37. A lanciare l’allarme è stato il marito Girolamo, barelliere in un ospedale milanese. Quando è tornato a casa dal lavoro non ha notato alcun segno di effrazione: la porta era chiusa a chiave dall’interno e l’abitazione era in perfetto ordine. In bagno gli investigatori hanno rinvenuto un levatorsoli, probabilmente utilizzato dall’assassino come arma del delitto.

I sospetti sono immediatamente ricaduti sul figlio, che viveva insieme ai genitori ma di cui si sono perse le tracce dal momento dell’omicidio. Il padre ha dichiarato che Corrado soffre di disturbi comportamentali e che già qualche mese prima era scappato di casa senza soldi né cellulare. I Carabinieri hanno dato il via a una vera e propria caccia all’uomo che si è protratta per tutta la notte e che si è conclusa solo alle 15.10 del giorno successivo.