Donna uccisa a Genova

Alice Scagni
Alice Scagni

Alice Scagni, di 35 anni, è stata uccisa a coltellate in strada a Genova, nel quartiere di Quinto. A chiamare la polizia sono stati alcuni testimoni che hanno assistito alla scena dalla finestra. È stato fermato il fratello della donna.

Genova, donna uccisa a coltellate in strada: fermato il fratello

Alice Scagni, di 35 anni, è stata uccisa a coltellate nel quartiere di Quinto, a Genova, al culmine di una lite. La polizia è stata chiamata da alcuni testimoni che hanno assistito alla scena dalla finestra. La donna stava litigando con il fratello Alberto Scagni. L’uomo l’ha colpita con un coltello e poi ha cercato di scappare, ma è stato fermato dalle volanti della polizia. Nonostante i soccorsi del 118 la donna è morta poco dopo. Le circostanze legate alla lite sono ancora da chiarire. L’uomo sarebbe seguito per alcuni problemi. La donna stava portando a spasso il cane quando è stata avvicinata dal fratello, con cui ha iniziato a litigare. L’uomo l’ha colpita, uccidendola. Ad assistere alla scena il marito della donna e alcuni cittadini che si sono affacciati alle finestre perché hanno sentito le urla.

I rapporti erano tesi da tempo

Non era la prima volta che Alice Scagni e il fratello Alberto litigavano duramente. L’uomo, disoccupato, aveva già discusso animatamente con la sorella in altre occasioni e i rapporti tra i due erano molto tesi. Secondo le prime informazioni sembra che l’uomo fosse anche seguito per problemi psichici. Alberto Scagni è stato portato in questura, dove gli investigatori della squadra mobile lo stanno interrogando con il pubblico ministero di turno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli