Donna uccisa nel barese, confessa lo zio: voleva l'eredità della 36enne

Bari, 5 mag. (Adnkronos) - Ha confessato nella notte Bruno Baldassarre, il presunto assassino di Carmela Russi, 36enne di Santeramo in Colle, in provincia di Bari. L'uomo e' lo zio della vittima e l'avrebbe uccisa per l'eredita' dei nonni e cioe' per paura di perdere la casa dove aveva sempre vissuto, quell'appartamento nel quale viveva il nonno ddella Russi (e papa' di Baldassarre) che la donna accudiva. Il presunto autore del delitto, disoccupato di 46 anni, dopo ore e ore di interrogatorio, e' crollato.

L'omicidio si sarebbe consumato sotto gli occhi dell'anziano, gravemente malato e impossibilitato a parlare. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la donna, casalinga, da 15 anni accudiva gli anziani nonni, entrambi gravemente ammalati, al primo piano della palazzina in via Caneva, al civico 40, poco distante dalla sede del Municipio e dalla scuola Balilla. Li' dalle 20 alle 8 del mattino si dedicava ai bisogni del nonno, dopo che la nonna era morta qualche tempo fa. Proprio per riconoscenza, l'anziano aveva deciso di intestarle la casa.

Il pm della Procura di Bari, Lidia Giorgio, ha firmato nella notte il fermo giudiziario nei confronti di dell'uomo accusato di omicidio volontario. Lunedi' sara' interrogato dal giudice che dovra' decidere se confermare o meno il fermo firmando un'ordinanza di custodia cautelare.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno