34enne uccisa in un parco: quarto femminicidio in quattro giorni in Emilia

·1 minuto per la lettura

Ancora un delitto in Emilia-Romagna, ancora una donna uccisa brutalmente. Quattro femminicidi in quattro giorni. Questa volta il corpo ritrovato appartiene a una 34enne di Reggio Emilia. Il cadavere è stato trovato da un passante in un piccolo parco pubblico, in via Patti, nelle vicinanze di una piscina e di un asilo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri dopo la segnalazione intorno alle ore 10 di sabato 20 novembre.  

Sono in corso i rilievi, ma dai primissimi accertamenti sul corpo è stata rinvenuta una ferita da arma da taglio. La donna era originaria del Perù. Si chiamava Cecilia Hazana Loayza ed era nata a Lima, ma da tempo era residente in Italia, proprio a Reggio Emilia.

Sul luogo del delitto è stato trovato e sequestrato il coltello usato per tagliarle la gola. Al momento gli investigatori e il pm Maria Rita Pantani stanno ascoltando nella caserma dell'Arma, in corso Cairoli, l'ex compagno della donna. L'uomo, secondo quanto spiegato in una nota, è stato fermato e portato davanti al magistrato. "La sua posizione è al vaglio", si sottolinea. Era già stato denunciato per stalking. 

La Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo per omicidio.

GUARDA ANCHE - Ballando con le Stelle, la danza di Malgioglio contro il femminicidio

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli