DONNE: TRA 13 FIRMATARI CONVENZIONE CONTRO ABUSI NON C'E' L'ITALIA

(ASCA) - Istanbul, 11 mag - Austria, Finlandia, Francia,

Germania, Grecia, Islanda, Lussemburgo, Montenegro,

Portogallo, Slovacchia, Spagna, Svezia e Turchia hanno

firmato stamattina a Istanbul la nuova convenzione del

Consiglio d'Europa sulla protezione della donna e

precisamente sulla prevenzione e la lotta della violenza

domestica. L'occasione e' stata l'ultima sessione del

Comitato dei Ministri a presidenza turca, da oggi guidato

dall'Ucraina. Tra i 13 paesi che hanno firmato non c'e'

ancora l'italia, che, pero', attraverso il sottosegretario

agli Esteri Alfredo Mantica ha manifestato l'intenzione di

firmare.

La novita', rispetto alla precedenti convenzioni a tutela

della donna, consiste in una politica comune europea, che

sfrutti, quindi, le esperienze di tutti i paesi e che sia

basata soprattutto sulla parita' dei diritti tra uomo e

donna. Questa grave lacuna sarebbe, infatti, secondo il

segretario generale Thorbjorn Jagland, la causa di tutte le

violenze subite dalle donne, anche in casa.

''Il fenomeno - ha sottolineato Jagland presentando

stamattina il progetto a Istanbul - ha raggiunto un livello

intollerabile: una donna su quattro in Europa subisce

violenza durante la sua vita, mentre il pericolo maggiore

viene da persone conosciute, quindi di cui la donna si fida,

o addirittura si annida in casa''.

Ricerca

Le notizie del giorno