Donzelli: marchio pasticceria clonato in Corea, governo intervenga

Pol-Afe

Roma, 3 ott. (askanews) - "Il governo offra il massimo supporto ad imprenditori che subiscono raggiri e clonazioni, come accaduto per i proprietari della pasticceria 'Giorgio', il cui marchio è stato copiato in Corea del Sud. Occorre agire in modo deciso nelle sedi internazionali, dall'Unione europea all'Organizzazione mondiale del commercio, per introdurre regole certe contro la contraffazione dei marchi a tutela del Made in Italy: dobbiamo fare di tutto per fermare queste situazioni ed aiutare chi è vittima di questi veri e propri furti di proprietà". Lo afferma il deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli, che sulla questione ha presentato un'interrogazione alla Camera dei Deputati.

"Quanto accaduto alla pasticceria fiorentina è un campanello di allarme che abbiamo il dovere di ascoltare attentamente - sottolinea Donzelli - le eccellenze italiane sono un bene prezioso che tutto il mondo ci invidia: non possiamo rassegnarci alla clonazione. Purtroppo episodi simili accadono da tempo, oltre che per le attività commerciali, anche per i prodotti agroalimentari e del manifatturiero: serve un'azione forte per contrastare questo fenomeno. Vogliamo esprimere il nostro pieno sostegno alla famiglia Bernacchioni, proprietaria di "Giorgio" - conclude Donzelli - è ora che l'Italia si svegli per salvare quelle che sono vere e proprie perle rare".