Doping: appello di Gnudi ai giovani, nella vita non ci sono scorciatoie

(ASCA) - Roma, 24 apr - ''Bisogna spiegare ai ragazzi che

nella vita non ci sono scorciatoie: il doping lo e', e' una

scorciatoia facile''. E' l'appello rivolto ai giovani dal

ministro per gli Affari regionali, il Turismo e lo Sport,

Piero Gnudi, ospite alla trasmissione di Rai1 ''Unomattina'',

per parlare della campagna contro il doping ''Borraccia

trasparente''.

''Per colpa di queste deviazioni - ha aggiunto - lo sport

sempre piu' spesso finisce sui giornali anche nelle pagine

dedicate alle cronache giudiziarie e questo offende non solo

chi lo pratica e le tante associazioni sportive, ma anche chi

lo segue''. Gnudi ha parlato del ciclismo, sport spesso

segnato dagli scandali legati all'uso di sostanze illecite:

''Bisogna combattere il doping, perche' lo sport e' un

fattore educativo e l'ombra del doping non e' solo sul

ciclismo, ma quasi in tutte le discipline anche se il

ciclismo e' particolarmente interessato: se vogliamo ridare

bellezza a questo sport epico dobbiamo estirpare questa

brutta piaga''.

Ricerca

Le notizie del giorno