Doping, brutte notizie per Schwazer: arriva la sentenza del Tas

·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Alessandra Tarantino, file)
(AP Photo/Alessandra Tarantino, file)

Dopo la Wada e il World Athletics, anche il Tas, Tribunale Arbitrale di Losanna, ha respinto il ricorso di Alex Schwazer sulla riapertura del processo e la richiesta di sospensione di squalifica. Il campione olimpico altoatesino l'aveva presentata dopo che un'ordinanza del gip di Bolzano lo aveva scagionato dalle accuse di doping per “non aver commesso il fatto". L’ultima speranza per Schwazer sarà a questo punto la sentenza della Corte federale svizzera.

GUARDA ANCHE: Alex Schwazer ultime news: ecco come ha reagito l'atleta dopo la condanna a 8 anni

Schwazer aveva chiesto la riapertura del processo sportivo e la sospensione della squalifica di 8 anni che gli era stata inflitta nell'agosto 2016 durante le Olimpiadi di Rio, facendo leva su delle presunte scorrettezze della federazione mondiale e della Wada. “Abbiamo anche ricevuto una lettera della Wada, che ha ribadito che non ammetterà Alex alle gare, ma l'unica cosa che può sbloccare davvero la situazione è il Tribunale federale svizzero", ha commentato il legale del marciatore. 

Per adesso pare che Schwazer debba rinunciare a gareggiare per potersi qualificare alle Olimpiadi di Tokyo.

GUARDA ANCHE: Doping, i casi più famosi