Dopo aver “redarguito” il segretario della Lega il vice di Draghi smorza letture allarmistiche

Franco Gabrielli
Franco Gabrielli

Franco Gabrielli dice la sua sul viaggio di Matteo Salvini a Mosca e precisa: “Nessun pericolo per la sicurezza nazionale”: Dopo aver “redarguito” il segretario della Lega il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla Sicurezza smorza lettura allarmistiche in una intervista a SkyTg24. Gabrielli aveva detto che “simili iniziative non spettano ai leader di partito, ma ai leader di governo”.

Gabrielli parla del viaggio di Salvini a Mosca

Poi però in queste ore ha spiegato: “Non credo che le azioni di Salvini pongano in pregiudizio la sicurezza nazionale: la sicurezza del Paese è una cosa molto più grande delle singole iniziative, di pur autorevoli esponenti politici”. E ancora: “Ho sentito cose gravi, Salvini è un rappresentante del Parlamento e un leader politico e come tale non può essere oggetto di informazioni e di investigazioni da parte dell’intelligence. Le sue iniziative politiche attengono solo alla sua responsabilità politica”.

Nessun monitoraggio dei Servizi

Tradotto: nessuno 007 ha mai pedinato o attenzionato Salvini in occasione della faccenda viaggio in Russia e dei summit con l’ambasciatore della Federazione russa in Italia  Sergey Razov. In chiosa ed alla domanda se i membri del governo o il presidente Mario Draghi stesso fossero stati informati del viaggio a Mosca da Salvini,  Gabrielli ha risposto secco: “No comment”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli