Dopo aver seminato il panico, l'uomo è stato arrestato

·2 minuto per la lettura
Polizia
Polizia

Identificato e arrestato dalle forze dell’ordine l’uomo che stava seminando il terrore per le strade. Era solito segnalare dei guasti inesistenti alle autovetture di alcune automobiliste che sceglieva, per poi riuscire ad adescarle e a violentarle. L’uomo ora è accusato di violenza sessuale.

Segnalava guasti alle auto

Gli episodi che sono stati contestati all’uomo sono avvenuti nei pressi di Aranjuez, a Madrid, tra il mese di settembre e quello di novembre. Come riportato da 20minutos.es, l’uomo usava sempre lo stesso modus operandi. Prima di tutto individuava le automobiliste per le strade del luogo, poi le fermava per segnalare loro un malfunzionamento alle luci dei freni e alla fine offriva il suo aiuto per riparare il guasto. A quel punto, dopo aver ottenuto la loro fiducia, l’uomo iniziava con molestie sessuali di diverso tipo. Le indagini sono scattate alla fine di novembre, dopo che una donna ha denunciato, spiegando alle forze dell’ordine di essere stata vittima di abusi sessuali da parte di un uomo a settembre.

La donna era in auto con la figlia, quando è stata fermata dall’uomo che, usando clacson e abbaglianti, le aveva segnalato che le luci dei freni non funzionavano. “Le luci restano perennemente accese, è molto pericoloso, se vuole posso aiutarla a riparare il guasto” aveva spiegato l’uomo prima di iniziare a strusciarsi con i genitali contro il suo corpo. Lo stesso episodio si è verificato a novembre, ma la donna aveva subito riconosciuto il molestatore che l’aveva già fermata e che stava utilizzando le stesse modalità. A quel punto la donna si è annotata il numero di targa e ha segnalato il tutto agli investigatori, che nel giro di due settimane lo hanno identificato e fermato. Al momento le indagini sono in corso perché il sospetto è che le vittime siano molte di più.