Dopo cinque anni di restauro risuonano le campane del Big Ben

featured 1669697
featured 1669697

roma, 11 nov. (askanews) – Dopo un progetto di restauro durato cinque anni, torna uno dei simboli più famosi di Londra. Dal 13 novembre, domenica dopo l’armistizio dell’11, risuoneranno ogni 15 minuti le campane del Big Ben, il grande orologio che sovrasta il Parlamento britannico. Sono state minuziosamente restaurate oltre 1.000 parti mobili.

“È di nuovo il suono di Londra – ha detto Ian Westworth orologiaio del Parlamento – la campana ha suonato durante le guerre, proviamo solo a immaginare cosa ha visto questa campana, 160 anni di Londra, il suo sviluppo, sapete, quando il Big Ben è stato messo qui questo era uno dei più grandi edifici di Londra era uno dei palazzi più alti e resistenti e noi oggi siamo circondati da edifici molto più alti e recenti; un tempo in una notte tranquilla potevamo sentirlo fino a 15 miglia di distanza”.

Le campane erano ferma dal 2017 salvo pochissime eccezioni. Avevano risuonato a Capodanno, per la storica uscita della Gran Bretagna dall’Ue e per i funerali della Regina Elisabetta II.

“Anche se tutti hanno un orologio da polso o guardano il computer, amano ascoltare il Big Ben: abbiamo ricominciato a suonarlo questa settimana e abbiamo ricevuto solo elogi e sentito gente che dice ‘oh, è fantastico sentire di nuovo il Big Ben'”.

In cima alla Elizabeth Tower, lunga 96 metri, si trova il campanile che ospita le campane, protetto da una rete per tenere lontani pipistrelli e piccioni. Da lassù c’è uno dei panorami più spettacolari di Londra. Ma quando suona la campana da quasi 14 tonnellate, meglio essere lontano.