##Dopo il Trattato Inf torna l'ombra degli Euromissili

Mgi/Orm

Roma, 2 ago. (askanews) - E' scduto oggi il Trattato Inf (Intermediate-Range Nuclear Forces Treaty) per tre decenni punto centrale degli accordi per la sicurezza globale. L'accordo era stato firmato nel 1987 dall'allora presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan e dal leader sovietico Mikhail Gorbaciov, dopo uno storico vertice a Reykjavik. Da allora ha fruttato la rimozione di 2.600 testate americane e sovietiche e di missili balistici convezionali con raggio d'azione tra 500 e 5.500 chilometri.

La decisione dell'Amministrazione Trump, nello scorso febbraio, di denunciare il trattato accusando la Russia di averlo violato e le controaccuse russe hanno portato quindi al mancato rinnovo e all'inevitabile rimpallo delle responsabilità fra le due capitali.

"Il 2 agosto 2019 su iniziativa della parte americana viene interrotta l'azione dell'Accordo tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti d'America per la liquidazione dei missili di breve e medio raggio, firmato a Washington l'8 dicembre del 1987", si legge nel comunicato pubblicato dal sito del Ministero delòlòa Difesa russo.(Segue)