##Dopo il Trattato Inf torna l'ombra degli Euromissili -4-

Mgi/Orm

Roma, 2 ago. (askanews) - Si tratterebbe della risposta al missile russo 9M729, la cui portata massima è per Mosca di soli 490 chilometri - dunque fuori dai limiti del trattato, che riguarda la categoria "intermedia" a partire dai 500 chilometri - ma che secondo il Pentagono è già stato testato a distanze ben superiori.

Secondo gli esperti tuttavia il Trattato INF di fatto avvantaggerebbe gli Stati Uniti, perché esclude tutti i missili e le bombe trasportate dai bombardieri o lanciate dai sottomarini, categorie in cui le forze armate statunitensi sono superiori alle controparti russe.(Segue)