Dopo l'esclusione da Ballando con le stelle, Giuliana De Sio mostra le immagini shock dei lividi

Giuliana De Sio, immagini sconvolgenti: lividi e ematomi dopo Ballando con le Stelle

Non si placano le polemiche intorno all’esclusione da Ballando con le Stelle di Giuliana De Sio, eliminata dal programma di Milly Carlucci dopo diverse minacce di abbandono a causa dell’eccessiva pressione della giuria e dello stress psico-fisico accumulato in queste frenetiche settimane dall’attrice.

Si è vociferato sulle manie da star di Giuliana De Sio che durante la diretta avrebbe distrutto un camerino – notizia poi smentita dalla stessa ballerina – e addirittura è stata messa in giro la notizia, anche questa a quanto pare del tutto inventata, di una love story con il suo maestro Mykel Fonts. Ora tornano ad accendersi i riflettori sulla star che direttamente dai suoi account social ha mostrato quanto impegno sia stato profuso nel partecipare, al meglio delle sue capacità, a Ballando con le Stelle prima di essere esclusa.

In queste ore, infatti, stanno circolando in rete alcune immagini shock che mostrano lividi violacei e estesi ematomi sulle gambe e i fianchi di Giuliana De Sio che ha commentato le foto scrivendo “Non sarà molto elegante mostrarlo ma per vostra informazione…Gli effetti collaterali di Ballando con le stelle”.

Se sul web qualcuno parla di esagerazione e fotoritocco, c’è chi crede alle foto e sostiene l’attrice puntando invece il dito contro la trasmissione del sabato di Rai 1.

Poche ore fa, per gettare acqua sul fuoco nonostante – dobbiamo dirlo – l’exploit della De Sio nelle ultime due puntate ha permesso il sorpasso sulla concorrenza (Amici di Maria De Filippi), Milly Carlucci ha pubblicato un video in cui minimizza la vicenda e con essa tutte le polemiche che sono seguite all’eliminazione dell’attrice e alla bufala del camerino bollando tutto come ‘un granello di sabbia’ e confermando la presenza dell’attrice nelle sale prova per il ripescaggio.



'AIUTATEMI A GUARIRE': LA DISPERAZIONE DI GIULIANA DE SIO PER QUEL DOLORE

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità