Dopo test misile Usa, Russia denuncia "escalation militare" -3-

Mgi

Roma, 20 ago. (askanews) - Se infatti i precedenti trattati Salt I e Salt II avevano di fatto congelato gli arsenali di missili balistici delle due superpotenze, l'Inf prevedeva per la prima volta l'effettiva distruzione di missili e testate.

Inoltre, il trattato prevedeva la possibilità di reciproche ispezioni per la verifica della distruzione delle testate: ben 2.291 missili entro il 1991, quasi tutti quelli di media gittata (fra 500 e 5.500 chilometri) e il 4% del totale degli arsenali nucleari.(Segue)