Dopo tre mesi, ha riaperto la Torre Eiffel

AGI - Chiusa dal 13 marzo, la Torre Eiffel riapre oggi al pubblico, che per visitarla avrà l'obbligo di indossare la mascherina e per raggiungere la cima dovrà salire a piedi i suoi 700 gradini. Nell'annunciare il 'ritorno' della 'dame de fer' ('signora di ferro'), aperta tutti i giorni dalle 10 alle 22, la stampa d'Oltralpe commenta che si tratta di un "deconfinamento sportivo" per la Torre Eiffel, i cui ascensori rimarranno chiusi per motivi sanitari fino al 1 luglio. L

'accesso è consentito a un numero limitato di persone - circa 700 per piano invece delle solite 1.250 a 2 mila - che dovranno igienizzarsi le mani regolarmente presso uno dei 30 distributori di soluzione idroalcolica collocati nei primi due piani. Parigini e francesi possono tornare a scoprire il monumento simbolo della Francia con maggiore tranquilità, in assenza dei turisti stranieri che solitamente la affollano, con code di accesso chilometriche. "Si tratta di una riapertura molto progressiva. La prima settimana servirà a rassicurare i dipendenti e i visitatori". 

"Ciascuno dovrà trovare o ritrovare i propri spazi e godere del monumento all'aria aperta" ha detto Victoria Klahr, responsabile comunicazione della Società che gestisce la Torre Eiffel. Da oggi fino al 30 giugno si potrà raggiungere solo il secondo piano con le scale, indossando la mascherina. Per evitare assembramenti, la salita viene effettuata attraverso la scala Est e la discesa da quella Ovest.

Dopo una prima settimana di test, dal 1 luglio ritorneranno in servizio anche gli ascensori, con ad ogni viaggio solo 8 visitatori invece di 45-50 in tempi normali. L'accesso al terzo piano, ovvero la punta dove si può godere il panorama su Parigi a 360 gradi, riaprirà a fine luglio. La chiusura della Torre Eiffel durante la pandemia di Covid-19 e' stata la più lunga dalla Seconda Guerra mondiale.