Doppio blitz anti 'ndrangheta, sequestrati beni per 20 mln

webinfo@adnkronos.com

Doppio blitz anti 'ndrangheta. Oltre 50 finanzieri appartenenti al Comando Provinciale di Latina - in collaborazione con il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata (S.C.I.C.O.) - hanno eseguito all'alba nelle province di Roma, Milano, Reggio Calabria e Latina un provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale della Capitale, sezione 'Misure di Prevenzione', nei confronti di un noto pluripregiudicato contiguo alla 'ndrangheta concernente un compendio di beni per oltre 10 milioni di euro.  

Inoltre, in un'operazione dei carabinieri in Emilia Romagna sono stati sequestrati beni per un valore stimato di 9 milioni di euro. Il R.O.S. e il Comando Provinciale carabinieri di Modena hanno dato esecuzione martedì ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dalla Dda di Bologna, nei confronti di due fratelli (di cui uno attualmente detenuto poiché condannato in I grado per associazione di tipo mafioso, truffa ed estorsione, tutti reati aggravati dalla finalità mafiosa), imprenditori attivi nel settore della logistica e trasporti, dei quali è stata confermata l'appartenenza al circuito economico-relazionale facente capo al sodalizio 'ndranghetistico emiliano. L'intervento, che si inserisce nella più ampia manovra di contrasto all'infiltrazione della 'ndrangheta nel tessuto economico dell'Emilia Romagna, interessa le province di Reggio Emilia, Parma e Crotone.