Doppio flop per Trump, i Repubblicani cedono Virginia e Kentucky

Roma, 6 nov. (askanews) - Doppio flop elettorale per i candidati Repubblicani appoggiati dal presidente americano Donald Trump. I Democratici, infatti, si prendono sia la Virginia che il Kentucky.

A Richmond, dopo 25 anni, i Dem vincono il controllo di entrambe le camere, mentre in Kentucky, dove Trump aveva battuto la Clinton nel 2016 per oltre 30 punti, trionfa il candidato governatore Dem, Andy Beshear:

"Non ho ancora avuto occasione di parlare con il governatore (uscente Matt) Bevin, ma mi aspetto che onori le elezioni che si sono svolte stasera. Che ci aiuti a realizzare questa transizione, sono pronto per il primo giorno in carica, non vedo l'ora".

Nella stessa serata Matt Bevin, candidato del Grand Old Party (Gop) sostenuto da Trump, aveva denunciato delle irregolarità:

"È un'elezione molto, molto serrata. Non riconosceremo queste elezioni in alcun modo. C'è una cosa, cercate di capire. Vogliamo che il procedimento sia seguito e c'è un iter. Sappiamo per certo che ci sono state diverse irregolarità".

I Repubblicani, invece, mantengono il potere in Mississippi dove viene eletto governatore Tate Reeves. L'Election Day è stato presentato come un test per la popolarità di Trump in vista delle presidenziali del 2020. "Questa vittoria storica dovrà far tremare Donald Trump e tutti i repubblicani", ha dichiarato il presidente del Comitato nazionale del Partito Democratico, Tom Perez.