Doppio parto in ambulanza sull’A24: i due gemellini stanno bene

Gemellini nati in ambulanza
Gemellini nati in ambulanza

Nella notte di domenica 25 settembre, lungo la corsia di emergenza dell’autostrada in un’ambulanza, nascono due gemelli: sono settimini, un maschio e una femmina, e sono in buone condizioni.

Doppio parto in ambulanza: un’avventura inaspettata

Ora sono sani e salvi al reparto di Neonatologia del Policlinico di Roma, ma il parto è stato una vera avventura. Anche la madre, 30 anni, sta bene. La donna è di Marano Equo, vicino a Subiaco, dove l’ospedale, che ora non permette più di accogliere le partorienti, un tempo era punto di riferimento per le nascite per l’intera Valle dell’Aniene.

I gemellini nati sull’A24 su un’ambulanza

I gemellini sono nati sull’A24 su di un’ambulanza che era diretta all’ospedale di Tivoli e che è stata costretta a fermarsi in una corsia di emergenza, prima dell’uscita di Castel Madama, vicino a Roma.

La donna è stata assistita da un medico, da un’infermiera del reparto maternità e dallo stesso autista dell’ambulanza, Roberto Falconi, che afferma: “Ci hanno chiamato in piena notte. La madre aveva continui dolori anche se era entrata solo al settimo mese e così abbiamo deciso di portarla all’ospedale di Tivoli, ma non è stato possibile arrivare in tempo, per fortuna è andato tutto bene”.

I due gemellini volevano nascere

Arrivati in autostrada il parto sembrava prossimo e i bambini “volevano nascere” a tutti i costi: così l’ambulanza si è dovuta fermare sulla corsia di emergenza. “La madre – afferma il medico del 118 Sara Schiattarella è riuscita a collaborare nonostante la difficile situazione ed è stata una grande emozione quel doppio parto in ambulanza. Non avevamo altra scelta, del resto”.

Dalla corsia di emergenza al Policlinico Umberto I

L’ambulanza è poi arrivata all’ospedale di Tivoli, dove sono state prestate le cure mediche e i bambini sono stati portati nel reparto di Neonatologia del Policlinico Umberto I di Roma, poiché prematuri.