Doris: "Berlusconi ha grandi meriti, si impegnò per Draghi alla Bce"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Silvio Berlusconi ha "grandi meriti. Per settimane ha invocato un governo all'altezza di una fase così drammatica, un esecutivo di larghe intese e responsabilità nazionale. Ha contribuito non poco a sensibilizzare l'opinione pubblica". Così Ennio Doris in un'intervista al Messaggero.

Quanto al rapporto tra il leader di Fi e il premier Mario Draghi, il banchiere sottolinea: "Che Draghi sia arrivato alla guida della Bce su spinta di Berlusconi è noto. È meno risaputo che Berlusconi incontrò, uno ad uno, 14 Capi di Stato europei per creare il consenso attorno al suo nome. Finì appunto 14 voti a favore di Draghi e tre a favore di Weidmann, votato da Germania, Francia e Finlandia. Poteva finire 15 a 2, ma Silvio non riuscì ad incontrare il premier finlandese, ricoverato in ospedale".