Dormire bene ci rende più forti, efficienti e anche più belli

Milano, 17 ott. (askanews) - Per il 70% degli italiani dormire significa principalmente recuperare le forze, come evidenzia una recente ricerca, commissionata da P&G Vicks a Squadrati "Gli Italiani e il Sonno", per il lancio dell'integratore alimentare a base di melatonina ed estratti botanici Vicks, ZzzQUIL Natura. Ma qual è davvero il valore del sonno? Lo spiega Vincenza Castronovo, esperta di medicina del sonno presso il Centro di Medicina del Sonno dell'Ospedale San Raffaele di Milano.

"Il sonno è assolutamente necessario per tutti i nostri processi biologici. Se noi pensiamo che senza dormire non potremmo apprendere, non potremmo memorizzare nulla: il sonno è fondamentale per tutto quello che è apprendimento e memorizzazione. Durante il sonno avviene il passaggio delle informazioni. Dalla memoria a breve termine a quella a lungo termine. Però è un processo che avviene in maniera totalmente automatica. Il sonno è molto importante per la nostra efficienza cognitiva. Quindi: se noi non dormiamo, il giorno dopo o non siamo bravi a scuola e all'università, o lavoriamo male, con un'efficienza ridotta", ha spiegato.

"Dormire bene vuol dire anche avere delle prestazioni efficienti e buone a livello di sport. Spesso i nostri ragazzi dormono poco e si lamentano di non essere bravi nei loro sport preferiti. Uno dei motivi, è perchè dormono poco. Inoltre il nostro sonno è importante per il sistema immunitario: non dormire bene vuol dire anche avere un sistema immunitario che funziona o poco o male. Infatti sono associate alla carenza di sonno una serie di malattie cardiovascolari, cerebrovascolari, e anche un'associazione a livello di tumori. Dormire bene significa anche gestire meglio lo stress: durante il sonno c'è una diminuzione significativa dell'ormone dello stress che è il cortisolo. Senza il buon sonno non riusciamo a diminuire lo stress", ha aggiunto.