Dove mangiare bene e spendere poco a Milano: le nostre 5 proposte

Milano, mangiare bene e spendere poco

Milano è una città costosa, questo non si può negare. Si pensa sia difficile trovare un posto in cui mangiare bene e spendere poco, ma in realtà non è impossibile. Esistono molti posti in cui poter gustare piatti buoni, genuini e di qualità spendendo meno di 20€. Vediamo 5 locali molto diversi tra loro che permettono di mangiare bene e di spendere poco a Milano.

Mangiare bene e spendere poco a Milano

A Milano sono in realtà molti i locali in cui poter spendere poco. Qui vedremo locali con cucine molto diverse tra loro, ma accomunati da un menu economico e ricco. Si tratta di locali specializzati in pietanze tipiche della cultura italiana, ma anche posti orientali o africani. Di seguito una piccola selezione di locali economici a Milano.

Mare culturale urbano

Iniziamo con un posto giovane, fresco e genuino. Il Mare culturale urbano è un locale situato nella dismessa Cascina Torrette, in via Novara 75, zona San Siro. Il tutto nasce da un progetto di riqualificazione che nelle giornate primaverili ed estive ospita molti eventi all’aperto.

La cucina è tradizionale e la condivisione è ben accetta, o meglio, incentivata. Infatti si possono ordinare portate per una, due o quattro persone. Come antipasto è possibile ordinare mozzarella in carrozza, coppo con polpette e panelle o delle verdure con il pinzimonio. Il menu continua variando da bucatini alla gricia fino alla cotoletta alla milanese. Ovviamente non mancano nemmeno i dolci.

È possibile mangiare una pizza e accompagnata da una birra artigianale a soli 15€ o ancora ordinare un tagliere per due a 4€ a persona. Insomma, si può pranzare o cenare gustando piatti genuini e spendendo meno di 20€.

Casa Ramen

Spostandoci dalla cucina Mediterranea passiamo a qualcosa di più orientaleggiante. Casa Ramen è infatti un locale in cui è possibile mangiare, come si può intuire dal nome, noodles e ramen spendendo circa 11€. Si trova in zona Isola, in via Luigi Porro Lambertenghi 25. Non è possibile prenotare quindi c’è da aspettarsi un po’ di attesa, ma sicuramente sarete ripagati da autentiche zuppe giapponesi.

La prima cosa che si nota guardando il menu è l’intestazione che indica noodles o ramen più uno snack al prezzo di 11€. Se si vogliono aggiungere delle edamame o un’insalata di tofu saranno solamente 3€ in più. Sicuramente uno dei migliori posti dove mangiare ramen a Milano e spendere anche poco.

Rost eat

L’Abbruzzo è approdato in via Vigevano 14. Da Rost eat, senza nemmeno dirlo, si possono mangiare degli arrosticini tipici della cucina abruzzese. Un ibrido tra un fast food e un ristorante vero e proprio, basta dare il nome per essere chiamati e per ritirare il piatto ordinato.

Nella carta stagnola, per non far raffreddare le pietanze, si trovano 5 pezzi di carne appoggiati su due fatte di pane condito con olio a soli 6€. Il tutto può essere accompagnato da scamorzine grigliate, formaggio fritto o una frittata di peperoni sbriciolata, aggiungendo solamente 5€.

Savana

È necessario allontanarsi ancora dal continente europeo per atterrare in quello africano. Savana è infatti un locale che propone cucina eritrea e lo fa con prezzi molto bassi. Il locale in via Luigi Canonica 45 arredato in pieno stile Africa propone di mangiare senza utilizzare le posate.

Assolutamente da provare lo zighinì, un piatto molto abbondante che può essere a base di pesce, di carne o vegetariano. Il piatto è completo di riso, verdure o cous cous e costa soltanto 17€. Se questo piatto completo non vi basta potete aggiungere un antipasto a soli 3€ oppure un dolce tipico, come il dolce al sesamo sempre a 3€.

Sciàtt a Porter

Lo sciàtt, pietanza che dà il nome al locale, è una frittella di grano saraceno ripiena di formaggio Casera fuso. Sciàtt a Porter si trova in viale Monte Grappa 18 e propone la cucina tipica valtellinese, come i pizzoccheri, la polenta o la carne salada.

Mantiene una media di 15€ a portata più 4€ per un dolce, come la classica torta di mele. Questo locale dal’atmosfera montana ha ricevuto diversi riconoscimenti nazionali per la sua cucina.