Downburst in provincia di Vercelli: Cirio chiede lo stato di emergenza

·1 minuto per la lettura
Maltempo Piemonte Stato emergenza
Maltempo Piemonte Stato emergenza

Le province di Vercelli, Torino e Novara sono state state colpite da un violento downburst che ha danneggiato diverse abitazioni, strade e aziende: forte vento, grandine e temporali si sono abbattute soprattutto nella zona di Crescentino, dove si sono registrati venti fino a 100 chilometri orari. Visti i danni provocati dal maltempo, il governatore del Piemonte ha chiesto lo stato di emergenza.

Maltempo in Piemonte: chiesto stato di emergenza

Le violente raffiche di vento verificatesi nel pomeriggio di mercoledì 7 luglio hanno scoperchiato tetti e causato gravi danni alle aziende. Il fenomeno – che in partenza ha investito il Torinese – ha colpito anche il Novarese. In alcuni paesi sono crollati alberi, pali della luce e lamiere. Paolo Tiramani, il sindaco di Borgosesia, ha affermato che “i danni sono ingenti ad abitazioni, aziende e agricoltura ma fortunatamente al momento non si registrano feriti“.

Tra i comuni più colpiti, delle province di Torino, Novara e Vercelli, vi sono Agligliano, Borgosesia, Prarolo, Pezzana, Stroppiana, Caresana, Tricerro, Desana, Fontanetto Po e Trino. A Novara si è riversata talmente tanta pioggia che i pannelli del controsoffitto del Penny Market non hanno retto. Distrutto anche il tetto della cittadella del Maestro Artigiano di Prarolo così come danneggiate sono state le auto nell’area del castello di Desana a causa degli alberi caduti. Alcune zone sono anche rimaste senza elettricità.

Maltempo in Piemonte: chiesto stato di emergenza per le zone più colpite

A seguito dell’evento calamitoso che ha colpito Vercelli e i territori circostanti, l’Amministrazione comunale si è subito attivata con la polizia locale e i vigili del fuoco, per l’aiuto alla popolazione e per valutare i danni“, aveva annunciato il sindaco Andrea Corsaro dopo aver informato il governatore Cirio. Quest’ultimo si è già attivato per chiedere lo stato di emergenza per le aree più colpite.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli