Downing Street agli ambientalisti: l'aereo di Johnson inquina meno

·1 minuto per la lettura

AGI - Nella prima giornata della Cop26 è scoppiata una polemica per un presunto uso eccessivo degli aerei, da parte dei leader, per recarsi a Glasgow.

Nel mirino degli ambientalisti sono finiti in particolare il premier britannico, Boris Johnson, e il presidente Usa, Joe Biden, che all'estero si sposta regolarmente con 4 aerei e una flotta di decine di auto, oltre al fondatore di Amazon, Jeff Bezos, arrivato in Scozia con un volo privato.

Alcuni leader arrivavano da Roma, dove avevano partecipato al G20. Fra questi anche Johnson, che ha fatto però tappa a Londra, probabilmente per lasciare a casa la moglie Carrie Symonds.

Il portavoce di Johnson ha replicato alle polemiche spiegando che il suo aereo "utilizza un carburante particolare che è un mix di carburanti: il primo, che conta per il 35%, è un carburante per aerei sostenibile, mentre il secondo, che rappresenta il 65%, è carburante normale". Insomma, ha spiegato il portavoce, l'aereo produce il 50% in meno di emissioni di CO2 rispetto a uno normale. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli