Dpcm, confronto governo-regioni

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Mi confermano dalla Conferenza delle Regioni che nel pomeriggio ci sarà un confronto con il governo in orario da stabilire". Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti in diretta su Facebook.

La prima parte della giornata è stata caratterizzata dalla riunione dei capidelegazione con il premier Giuseppe Conte: nel meeting, in discussione lle misure da assumere per le prossime settimane per contrastare la pandemia da Covid. Tra i temi sul tavolo, la nuova stretta sull'orario di chiusura dei locali pubblici e in particolare dei ristoranti. In discussione ci sarebbe l'ipotesi di una chiusura alle 20 o addirittura alle 18.

A dirsi però "contraria a misure drastiche" è la ministra Teresa Bellanova, come confermano fonti di Italia viva, che ha evidenziato le "pesantissime ricadute" che potrebbero in questo caso nuovamente riversarsi sulla filiera agroalimentare, legata alla ristorazione per un valore di circa il 40%.

"Non è questo il caso e il momento di un lockdown totale'' come a marzo. Bisognerà ''stringere molto di più'', ma non ci sarà un lockdown totale, ha detto il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, ospite di Skytg24.

''Stato e Regioni non sono entità distinte, ma parti diverse di un copro unico. Troveremo in queste ore un'intesa per restringere ancora quei bulloni, che vanno stretti''.