DR: Di Risio, 'siamo brand auto cresciuto di più in 2021, ora espansione all'estero'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 mag.(Adnkronos) – "Quelli che stiamo raccogliendo sono risultati importanti che arrivano da lontano, almeno dalla ripartenza del 2016 con il lancio di nuovi modelli e i passi in avanti compiuti su qualità tecnologie e design. Nonostante la pandemia nel 2020 abbiamo lanciato nuovi modelli, abbiamo rinfrescato la gamma DR e creato il brand Evo, iniziando un trend di crescita costante che ci ha permesso di chiudere l'anno con volumi sostanzialmente identici rispetto al 2019". Lo sottolinea all'Adnkronos Massimo Di Risio, fondatore e presidente di DR, la casa automobilistica molisana che compie 15 anni festeggiando il primato della crescita maggiore sul nostro mercato nei primi 4 mesi del 2021.

Il brand ha infatti immatricolato 2.173 vetture mesi con una quota di mercato salita allo 0,37%, con un +257,40% sullo stesso periodo del 2020 che fa impallidire gli aumenti a doppia cifra dei brand più noti: ad aprile le 611 auto vendute dal brand molisano 'affiancano' i risultati di Honda e si lasciano dietro marchi come Jaguar e Mitsubishi, ben più radicati e conosciuti. "Ma il confronto statistico con aprile 2020 non ha senso" – sottolinea – visto che lo scorso anno l'Italia era 'chiusa per lockdown': "invece è emblematico il +228% sul 2019 mentre nei primi quattro mesi la crescita rispetto a due anni fa è del 113%"

Parte del risultato è dovuto al raddoppio dell'offerta che oggi si articola sul marchio DR, con tre modelli costruiti in Cina da Chery Automobile e 'rifiniti' a Macchia d'Isernia, e sul nuovo brand Evo (che ai prodotti Chery affianca quelli di JAC Motors, altro colosso cinese), che – spiega il fondatore – "ha un'offerta low-price non low-cost, con un elevato rapporto qualità-prezzo e modelli full optional di serie, rispettando quella che è sempre stata la nostra prerogativa".