Draghi: aggressione russa in Ucraina ha distrutto la pace europea

featured 1603449
featured 1603449

Roma, 3 mag. (askanews) – “In una guerra di aggressione non può esistere alcuna equivalenza tra chi invade e chi resiste”. Lo ha ribadito il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo al Parlamento europeo.

“L’aggressione dell’Ucraina da parte della Russia ha rimesso in discussione la più grande conquista dell Unione Europea: la pace nel nostro continente – ha osservato il premier -. Una pace basata sul rispetto dei confini territoriali, dello stato di diritto, della sovranità democratica; sull’utilizzo della diplomazia come mezzo di risoluzione delle controversie tra Stati; sul rispetto dei diritti umani, oltraggiati a Mariupol, a Bucha, e in tutti i luoghi in cui si è scatenata la violenza dell esercito russo nei confronti di civili inermi”.

“Proteggere l’Ucraina significa proteggere il progetto di sicurezza che abbiamo costruito insieme negli ultimi 70 anni” ha detto Draghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli