Draghi, “al liceo era tra i migliori, tranquillo ed equilibrato”

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 feb. (askanews) - "Mario Draghi era uno dei migliori a scuola, eccelleva in tutte le materie ma non era affatto un secchione". Lo ricorda così Renato Andrich, chirurgo, suo compagno di classe all'Istituto Massimiliano Massimo di Roma.

"Era sicuramente un ragazzo tranquillo ma la sua caratteristica principale era il grande equilibrio. Era anche uno sportivo, al Massimo lo eravamo tutti, facevamo tantissime attività sportive".

In classe con Draghi nella scuola dei gesuiti c'erano tra gli altri anche Giancarlo Magalli, il diplomatico Staffan De Mistura, l'ex capo della polizia Gianni di Gennaro e in un'altra classe Luca Cordero di Montezomolo.

"Abbiamo avuto professori meravigliosi e molto validi - racconta ancora Andrich - era in particolare molto legato al preside, padre Rozzi, siamo rimasti a lungo in contatto tra noi studenti, lui è stato sempre iscritto all'associazione degli ex-alunni del Massimo e in molti ci sentiamo ancora oggi; anche lui ogni tanto ci manda i suoi saluti".