Draghi all'Eliseo da Macron. Nel 'menù' il sostegno a Kiev, l'energia e la fitta agenda europea

Ludovic MARIN / AFP

AGI - Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, è arrivato all'Eliseo per una cena di lavoro con il presidente francese, Emmanuel Macron. Macron ha accolto il premier nel cortile d'onore del palazzo presidenziale, i due si sono scambiati un abbraccio e una stretta di mano.

L'incontro, fa sapere palazzo Chigi, "sarà l'occasione per fare il punto sui dossier cruciali dell'agenda europea in vista dei prossimi appuntamenti: i Vertici del G7 e della Nato in programma a fine mese e il Consiglio europeo del 23 e 24 giugno a Bruxelles".

Tra i temi al centro del colloquio, "gli sviluppi della guerra in Ucraina e il sostegno a Kiev, la sicurezza alimentare, il rafforzamento dell'autonomia europea in materia di Difesa e di Energia, nell'ottica di una strategia energetica diversificata e di una minore dipendenza energetica dalla Russia".

I due Presidenti potranno affrontare anche il tema della Libia, della migrazione e i seguiti della Conferenza sul Futuro dell'Europa. Draghi e Macron, inoltre, discuteranno "delle ottime relazioni bilaterali tra Italia e Francia, in seguito alla firma del Trattato del Quirinale, e dell'importanza che il dialogo rafforzato si traduca anche in azioni e iniziative congiunte riguardo le questioni piu' importanti dell'agenda europea e internazionale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli