Draghi: bisogna fare i tamponi nell’attesa della terza dose

·1 minuto per la lettura
featured 1554192
featured 1554192

Roma, 22 dic. (askanews) – “Non si è mai voluto dire che il Green Pass garantiva l’immunità dopo la sua scadenza o dopo la scadenza dell’azione della seconda dose. Quello che si è scoperto man mano è che l’efficacia delle seconde dosi declina, declina più rapidamente di quanto si pensasse all’inizio e per certi tipi di vaccino declina ancora più rapidamente, questo porterà domani a discutere se ridurre la durata del Green Pass, il punto è che nell’attesa della terza dose bisogna fare i tamponi”: lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante la conferenza stampa di fine anno.

“Credo che la comunicazione sul Green Pass e il super Green Pass sia stata una comunicazione appropriata”, ha aggiunto Draghi, mentre domani si terrà una cabina di regia sulle nuove misure per combattere la pandemia.

Un’altra misura che la cabina di regia potrebbe prendere è quella dell’obbligo delle mascherine Ffp2 all’aperto, ha spiegato Draghi.

(fonte immagini Palazzo Chigi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli