Draghi: chiesto ok fiducia su giustizia, ma aperti a miglioramenti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 lug. (askanews) - Il premier Mario Draghi ha chiesto al Consiglio dei ministri l'autorizzazione a porre la fiducia sulla riforma della giustizia. E' lo stesso presidente del Consiglio ad annunciarlo, durante la conferenza stampa a palazzo Chigi. "Ho chiesto al Consiglio dei ministri l'autorizzazione a porre la fiducia in Parlamento. Il testo approvato all'unanimità in Consiglio dei ministri è il punto di partenza".

Ovviamente, ha precisato, "siamo aperti a miglioramenti di carattere tecnico. Qualora vi fossero miglioramenti tecnici - noi siamo molto disponibili a questo - si tratterà di ritornare in Consiglio dei ministri per chiedere l'autorizzazione alla fiducia sui nuovi testi".

"L'autorizzazione a richiedere la fiducia è dovuta al fatto di dover porre un punto fermo. Si parte dal testo approvato all'unanimità al Cdm, c'è tutta la buona volontà ad accogliere cambiamenti, emendamenti al testo che siano di carattere tecnico e non stravolgano l'impianto e siano condivisi", ha aggiunto Draghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli