Draghi, da successore al Qurinale a Premier: ora che fa Mattarella?

·1 minuto per la lettura
mattarella quirinale anno
mattarella quirinale anno

Secondo un’indiscrezione riportata da Dagospia, Draghi avrebbe dovuto ereditare la nomina di Presidente della Repubblica una volta terminato il mandato di Mattarella nel 2022, ma data la contingente crisi di Governo, ora non si esclude la proroga di un altro anno della sua carica istituzionale.

Mattarella proroga di un anno?

Sergio Mattarella pensa seriamente a una proroga di un altro anno come Presidente della Repubblica, a causa della crisi di Governo. Questa è l’indiscrezione che riporta Dagospia, nonché possibile soluzione ai problemi creati dalla crisi istituzionale.

A febbraio 2022 termina il mandato di Sergio Mattarella e quindi il Parlamento sarà costretto a votare un nuovo profilo. Mattarella nei mesi precedenti avrebbe pensato proprio a Mario Draghi come suo erede. Tuttavia, il caos al governo e la sua nomina lampo a possibile nuovo Presidente del Consiglio sembra aver creato un problema di natura istituzionale.

Se la maggioranza dovesse confermare Draghi come premier, al Quirinale potrebbe quindi aprirsi un buco istituzionale. In questo caso Mattarella dovrebbe pensare ad altri profili come possibili suoi successori.

La cacciata del Conte ter e l’esigenza di avere una figura di spicco come Draghi ha di fatto destabilizzato il Colle, che ora pensa a uno scenario clamoroso.

Sempre secondo Dagospia, a questo punto, Mattarella potrebbe prorogare fino al 2023 la sua carica come Presidente della Repubblica. In questo modo permetterebbe a Mario Draghi di portare a compimento il suo lavoro, e in seguito dimettersi senza destabilizzare nuovamente il mondo politico e soprattutto l’elettorato italiano.