Draghi: debito in calo dimostra che priorità è la crescita

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 set. (askanews) - La situazione economica dell'Italia "è di gran lunga migliore di quanto potessimo pensare in primavera". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa dopo la riunione del Consiglio dei ministri, snocciolando i dati esaminati nel corso dell'approvazione della nota di aggiornamento al Def (Nadef): "Crescita al 6 per cento, deficit più basso rispetto al pil, al 9,4 per cento non all'11,8, in calo anche sul 2020"

"Il debito pubblico è in lieve discesa - ha aggiunto - e mi sono chiesto cosa significa: è la prima conferma che dal problema di un alto debito pubblico si esce prima di tutto con la crescita, la prima conferma quantitativa".

"Questo significa anche che nella selezione delle misure per la legge di bilancio dobbiamo stare attenti a quali misure che contribuiscono a una crescita sostenibile equa e duratura e quali sono indifferenti. Una notizia buona ma ci impegna nell'analisi delle misure", ha sottolineato il capo del Governo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli