Draghi: "G20 su Afghanistan il 12 ottobre. Un dovere evitare catastrofe umanitaria"

·1 minuto per la lettura
Italian Prime Minister Mario Draghi  (Photo: NurPhoto via Getty Images)
Italian Prime Minister Mario Draghi (Photo: NurPhoto via Getty Images)

C’è finalmente una data per il G20 straordinario sull’Afghanistan voluto dall’Italia. Ad annunciarla in conferenza stampa è stato il presidente del Consiglio Mario Draghi: “Il G20 straordinario sull’Afghanistan si farà, sarà il 12 ottobre”. Il vertice si terrà in formato allargato: tra i partecipanti ci saranno anche le Nazioni Unite, alcuni paesi come il Qatar, la Banca Mondiale e il Fmi.

“C’è stata una riunione dei ministri degli Esteri del G20 che ha già iniziato a preparare la riunione dei capi di Stato: si tratta di vedere se c’è una comunità di obiettivi dei Paesi che sono i più ricchi del mondo”, ha dichiarato Draghi. “Prima di tutto c’è un’esigenza umanitaria, c’è una catastrofe umanitaria che sta per dilagare perché l’Afghanistan non ha il sostegno del resto del mondo. È dovere dei Paesi più ricchi del mondo fare qualcosa, senza condizionalità per cui non ti do un pacco di grano se non abiuri alle tue fedi. Bisogna solo salvare vite umane”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli