Draghi incontra Zuckerberg a Palazzo Chigi

Mario Draghi e Mark Zuckerberg
Mario Draghi e Mark Zuckerberg

La politica italiana incontra il colosso del web Meta. Draghi e Zuckerberg si sono seduti ad un tavolo per discutere di nuove strategie, tecnologia ed investimenti.

Incontro tra Draghi e Zuckerberg a Palazzo Chigi

Ad organizzare l’incontro tra Mario Draghi, presidente del Consiglio dei Ministri, e Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Meta, è stato Vittorio Colao, ministro della trasnizione digitale. Zuckerberg è in viaggio in Italia e nel suo itinerario non poteva mancare Roma. Questa mattina, 5 maggio 2022, Draghi e il capo di Meta si sono incontrati a Palazzo Chigi ed hanno discusso della sempre più costante collaborazione tra Meta e la nostra Nazione.

Le parole del portavoce di Meta

A rendere pubblici i temi del colloquio è stata proprio l’azienda statunitense. Un portavoce ha dichiarato: “Per dare vita al metaverso sarà necessario uno sforzo congiunto tra aziende, mondo politico e società civile. Nell’incontro di oggi abbiamo confermato la nostra collaborazione con il governo italiano per valorizzare i punti di forza del paese nei settori tecnologico e del design e identificare futuri investimenti”.

Metaverso: tra espansione del mondo reale e nuovi posti di lavoro

Mark Zuckerberg è focalizzato sul “Metaverso” dal mese di ottobre del 2021 e sta investendo moltissimo per questo progetto. Il numero 1 di Facebook ha fuso tutte le sue piattaforme sotto una holding, ossia la già citata Meta. Il metaverso, oltre a rappresentare una grossa transizione digitale e un’espansione del mondo reale, ha creato molti posti di lavoro. Si apprende da Fanpage che gli investimenti nella holding Meta hanno dato vita a circa 10.000 posti di lavoro. Oltre alla politica, Zuckerberg ha trovato un forte sostegno anche in molte delle principali aziende italiane che sarebbero interessate ad approdare nel metaverso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli