Draghi: Kiev in Ue, non tutti Stati membri condividono posizione

featured 1620845
featured 1620845

Roma, 21 giu. (askanews) – “A Kiev ho ribadito che l’Italia vuole l’Ucraina in Ue e vuole che abbia lo status di candidato. Il governo italiano è stato tra i primi a sostenere questa posizione con chiarezza e convizione in Europa e in Occidente”: lo ha affermato il presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso delle comunicazioni al Senato in vista del Consiglio europeo.

“Continueremo a farlo in ogni consesso internazionale a partire dal prossimo consiglio europeo. Sono consapevole che non tutti gli Stati membri condividono oggi questa posizione”, ha ricordato Draghi.

“Ma la raccomandazione della Commissione (europea) è un segnale incoraggiante e confido che il Consiglio europeo possa raggiungere una posizione consensuale in merito”, ha auspicato.

(IMMAGINI SENATO TV)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli