Draghi: "La tutela della concorrenza non si ferma"

·1 minuto per la lettura

"Avviamo un’operazione di trasparenza e mappiamo tutte le concessioni in essere, come quelle relative alle spiagge, alle acque minerali e termali, alle frequenze". Così il premier Mario Draghi nel suo intervento introduttivo al Cdm sul Ddl Concorrenza. Ieri il Consiglio dei ministri, dopo circa due ore di riunione, ha approvato il disegno di legge.

"Si tratta di un provvedimento analogo a quanto ci apprestiamo a fare con il catasto - ha detto Draghi - I cittadini potranno così verificare quanto ciascun concessionario paghi per esercitare la sua attività".

"La tutela della concorrenza non si ferma comunque a questo disegno di legge - ha rimarcato il premier - È un obiettivo trasversale a tutta la politica economica del Governo. Ne sono esempi la legge sulle lauree abilitanti, prevista dal precedente esecutivo, e la recente apertura delle tratte a media e lunga percorrenza per i bus”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli