Draghi, Macron e Scholz a Kiev, le immagini dell’arrivo con il treno blindato

Il premier italiano Mario Draghi, il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz sono andati a Kiev per mandare un messaggio di unità europea a tutti i cittadini ucraini.

Il viaggio dei tre leader è iniziato con un volo atterrato alle ore 20.00 a Rzeszow, in Polonia, un aeroporto civile circondato da artiglieria Nato e cargo militari per garantire assoluta protezione.

Poi i tre sono saliti a bordo di un treno altrettanto blindato, dove avrebbero alloggiato in tre carrozze diverse, improvvisando però anche un vertice al centro del convoglio, iniziato alle 23.30 e durato circa due ore. Lungo la strada percorsa dal treno, a proteggere ulteriormente il viaggio dei tre vertici, si sono posizionati circa 100 agenti dell’intelligence. Il cancelliere tedesco Scholz ha ribadito come gli aiuti per l’Ucraina continueranno “per tutto il tempo necessario”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli