Draghi: i princìpi religiosi non si difendono con il terrore

·1 minuto per la lettura
featured 1511310
featured 1511310

Roma, 14 set. (askanews) – “La religione non deve essere mai strumentalizzata. Nei casi peggiori, è stata usata per giustificare la violenza, la privazione dei diritti fondamentali, oppure anche per indirizzare il favore popolare verso fini politici molto, molto terreni. Al terrore, alla sopraffazione anche subdola che vuole privarci dei nostri valori in nome della religione dobbiamo opporci”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, intervenendo alla cerimonia conclusiva del G20 Interfaith Forum 2021 a Bologna.

“Per me – ha aggiunto il premier – la religione è amore, amore… e i suoi princìpi si difendono con fermezza ma anche con carità, non con l’avversione inconciliabile, o, peggio, con la guerra e il terrore”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli