Draghi riceve i sindacati. "Governo tagli il costo dei tamponi, imprese li paghino"

·1 minuto per la lettura
Da sinistra, il segretario della CISL, Luigi Sbarra; il segretario generale della CGIL, Maurizio Landini e il segretario generale della UIL, Pierpaolo Bombardieri, al termine dellÕincontro con Draghi a Palazzo Chigi. Roma, 14 ottobre 2021. ANSA/CLAUDIO PERI

 (Photo: ANSA)
Da sinistra, il segretario della CISL, Luigi Sbarra; il segretario generale della CGIL, Maurizio Landini e il segretario generale della UIL, Pierpaolo Bombardieri, al termine dellÕincontro con Draghi a Palazzo Chigi. Roma, 14 ottobre 2021. ANSA/CLAUDIO PERI (Photo: ANSA)

“Abbiamo colto l’occasione per segnalare al Governo che rispetto alle questioni che riguardano il green pass è il momento di andare su una strada che introduca un abbassamento molto forte del costo del tampone e che si potenzi il credito di imposta che permetta alle imprese, su tutte le spese di sanificazione, di affrontare questa questione”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine dell’incontro a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Mario Draghi e il ministro del Lavoro, Andrea Orlando. “Personalmente - ha aggiunto - penso che sarebbe un fatto molto importante che le imprese tutte, non solo qualcuna come sta succedendo, assumessero l’onere del pagamento del tampone per tutti i lavoratori”.

Sulle norme per la sicurezza sul lavoro è in arrivo un decreto legge, sul tavolo del Cdm domani. “Sarà potenziata e affrontata la sospensione delle attività dove non sono rispettate le norme sulla sicurezza sul lavoro, è molto importante: oggi c’era una soglia del 20% di lavoro nero, viene abbassata al 10% di lavoro nero e sono individuate le casistiche che permettono da subito di poter sospendere le attività”. Landini ha reso noto che la prossima settimana ci sarà un incontro convocato dal ministro del Lavoro sulla formazione in cui “proporremo di estendere l’esperienza dei protocolli sicurezza Covid anche a tematiche non Covid ma sempre legate alla salute”.

Nel decreto che andrà in Cdm ci sarà il rifinanziamento di altre 13 settimane di cig Covid.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli