Draghi: "Ruolo Ue centrale e decisivo nella lotta al cambiamento climatico"

·1 minuto per la lettura

Nel processo di transizione ecologica bisogna anche "chiedersi se il debito che accumuleremo sarà sostenibile: è chiaro che in tutto questo un ruolo chiave e fondamentale sarà dell'Unione europea e della Commissione europea". Così il premier Mario Draghi, intervenendo all'EuMed9, ad Atene.

"I nostri paesi all'interno dell'Europa sono in una situazione di partenza, in questo viaggio nella lotta al cambiamento climatico, in una posizione diversa: quelli del Nord dipendono meno da certi idrocarburi. E poi ci sono altre ragioni, come quella che vede l'Europa come attore centrale, ed è il suo potere di acquisto", vedi l'esempio dei vaccini, che Draghi propone di estendere ad altre esperienze.

"Le esperienza che abbiamo vissuto, con incendi dalla Turchia al Portogallo, è forse la lezione migliore per procedere con rapidità e determinazione nella lotta ai cambiamenti climatici. Questa esperienza ci dice che non c'è tempo, non c'è possibilità di dilazionare o ritardare, perché i costi che i nostri paesi e i nostri cittadini sarebbero immensi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli