Draghi: sì all’obbligo vaccinale e alla terza dose

·1 minuto per la lettura
featured 1494817
featured 1494817

Roma, 2 set. (askanews) – “Sì a entrambe le domande”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi ha risposto a un giornalista che, nel corso della conferenza stampa seguita alla riunione odierna del Consiglio dei ministri, gli chiedeva se l’obbligo vaccinale possa essere introdotto e se si va verso una terza dose di vaccino.

“Ora – aveva chiesto il giornalista – non si può fare perché è giudicato un farmaco emergenziale, ma una volta che l’Ema e l’Aifa avranno considerato il vaccino anti-Covid un farmaco tout court, come hanno fatto gli americani, lei pensa che l’obbligo vaccinale dovrà essere introdotto? E si va verso una terza dose di vaccino come accade in altri Paesi come Israele o la Germania?”, aveva aggiunto. “Sì a entrambe le domande”, è stata la secca risposta del premier.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli