Draghi a Strasburgo, conclusa la giornata all’ Europarlamento

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Strasburgo, 3 mag. (askanews) - Si è conclusa la visita del presidente del Consiglio Mario Draghi al Parlamento europeo a Strasburgo. Dopo il suo arrivo, poco dopo le 11 del mattino, Draghi, che era accompagnato dal sottosegretario agli Affari europei Vincenzo Amendola, ha innanzitutto avuto un colloquio con la presidente del Parlamento, Roberta Metsola, prima del suo discorso nella plenaria, dove ha ricordato la lunga storia dell'integrazione e affrontato tutti i temi dell'attualità europea.

Draghi ha quindi ascoltato tutti gli interventi dei capigruppo politici, per poi intervenire di nuovo per la replica. Dopo aver lasciato l'Aula, il presidente del Consiglio si è recato insieme alla presidente Metsola nella sala del Parlamento europeo che è stata dedicata ad Antonio Megalizzi, per rendere omaggio al giovane giornalista italiano ucciso durante l'attacco terroristico a Strasburgo del dicembre 2018.

Infine, Draghi ha incontrato brevemente in un'altra sala, a porte chiuse, tutti gli europarlamentari italiani. Il presidente del Consiglio ha lasciato la sede del Parlamento europeo prima delle 14.45, e ha risposto semolicemente "bene, grazie, arrivederci" ai giornalisti che chiedevano come fosse andata la giornata.

Il premier ha voluto infine fare "una visita breve ma molto intensa", come l'hanno descritta fonti di Palazzo Chigi, alla splendida Cattedrale gotica di Strasburgo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli