Draghi vede Lavrov, sicurezza e emergenza umanitaria priorità per l'Afghanistan

·1 minuto per la lettura

AGI - Quarantacinque minuti di colloquio a palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio, Mario Draghi e il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov.

Durante l'incontro Draghi e Lavrov hanno discusso degli ultimi sviluppi in Afghanistan, "sottolineando gli obiettivi prioritari di assicurare la stabilizzazione e la sicurezza nel Paese e su scala regionale, di far fronte all'emergenza umanitaria in atto e di vegliare sul rispetto dei diritti umani, in particolare delle donne".

Il premier e il ministro di Mosca hanno "affrontato il ruolo dei diversi fori internazionali, compreso il G20, per discutere le prospettive di soluzione della crisi" nel paese asiatico.
 

Sul tavolo anche la Libia: secondo Draghi e Lavrov, c'è la "necessita' di proseguire con il dialogo politico promosso a Ginevra dalle Nazioni Unite anche in vista delle elezioni di fine dicembre e della necessita' di un rapido ritiro delle forze straniere dal Paese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli